PEC attivata, e adesso?

Come anticipato i professionisti iscritti ad Albo hanno l’obbligo per Legge di attivare una casella di posta elettronica certificata. La scadenza era il 29 novembre. L’ho acquistata dal provider del mio dominio Internet (Aruba). Tempo di attesa per attivazione: 2 giorni. Costo 5 euro + IVA all’anno. Configurazione dell’account online (lato server): semplice. Configurazione dell’account su client: semplice, grazie a videoguide ben fatte. Test passato dopo due tentativi (un piccolo errore di configurazione, mi ha fatto perdere un po’ di tempo). Tempo netto speso per capire, acquistare, configurare, testare: 1,5 giorni. Tempo lordo: 2-3 giorni.

Ora mi chiedo: a che cosa mi serve come giornalista freelance? Lo scoprirò soltanto vivendo, direte. Ma se qualcuno può anticiparmelo gliene sarei grato.

Ultima modifica: 2009-12-04T09:36:20+01:00 Autore: Dario Banfi

0 commenti su “PEC attivata, e adesso?”

  1. Io sto attivando la PEC gratuita messa a disposizione sul sito INPS (servizio che c’è anche su quello dell’ACI). Ci si iscrive, ti danno mezzo codice (8 cifre alfanumeriche su 16) e aspetti l’altro 50% per l’accesso via posta. Si, posta ordinaria. Singolare che per attivare la posta elettronica certificata debba aspettare che mi arrivi un codice via posta ordinaria, no? In più, mi hanno chiamato al telefono per chiedermi conferma che fossi realmente io e che avessi lo stesso indirizzo messo sul form di iscrizione. Appena è tutto a posto, porterò la mia esperienza, iniziando dalla domanda: a cosa serve?

    Rispondi

Lascia un commento

Attenzione: non si fornisce consulenza business (a gratis)!
P.S. Non ci provare: il tuo commento finirebbe nel cestino :-)