La terza settimana di settembre

Sembra che gran parte delle persone che hanno terminato le ferie alla fine di agosto si stia risvegliando dal torpore generato dalla troppa esposizione al sole soltanto in questi giorni. Non saprei dire se esiste una regola per disegnare la “curvatura della partecipazione alla vita d’ufficio*” (che raggiungerebbe il picco più alto del trimestre in questi giorni), ma tra i miei clienti registro sintomi diffusi e reazioni di questo tipo, un po’ ascoltati in diretta, altri per telefono:

1) “Cazzarola, devo produrre!! Siamo già a fine settembre.. Aspetta che chiamo il consulente e lo investo di compiti da svolgere al posto mio” – Telefonata trafelata: “Ti prego dammi delle idee per fare cose diverse.. mi hanno ribaltato come un calzino! Bisogna riprendere l’anno alla grande. Potresti farmi..“;

2) “Dovrei [leggi: dovresti] fare questo lavoro mastodontico per dopodomani, perché sono già in ritardo. Anzi questi lavori. Ci vorranno un paio di settimane, ma li ho bisogno tra pochissimo, meglio domani“;

3) “Non mi hai ancora mandato quel lavoro che ancora non abbiamo concordato, ma che c’eravamo detti avresti fatto, ti prego, fai in fretta..“;

4) “Non è compito mio, ma di Tizio della divisione X. Comeee?? Ha detto che riguarda me? Adesso scrivo a Y, mettendo in copia Z, così chiama W e faccio spostare i costi sulla mia divisione, così ho più budget.. ” (sottointeso per coprire i giorni in cui non ho fatto un accidenti).

Qualità e quantità nel giusto mix, insomma, come nei cocktail con l’ombrellino da bere sulla spiaggia. Quella che forse è meglio togliere dal desktop (prima possibile).

* Credo che tale curvatura preveda almeno tre fasi iniziali: a) inserimento debole e zoombismo (prima settimana dopo le ferie); b) spleen da ufficio e bradiposi (seconda); c) risveglio traumatico, ansia da prestazione, ipercinetismo (terza settimana, detta anche settimana “in cui tutti vogliono qualcosa”). L’assestamento di questo comportamento schizoide poi dura tre, quattro mesi..

Ultima modifica: 2007-09-21T11:22:36+02:00 Autore: Dario Banfi

Lascia un commento

Attenzione: non si fornisce consulenza business (a gratis)!
P.S. Non ci provare: il tuo commento finirebbe nel cestino :-)