Liutailab.it

Sito Web di un Laboratorio di Liuteria a MilanoLiutailab è il Laboratorio "Stefano Bertoli" - In memoria del giovane liutaio milaneseArtigiani che lavorano il legno - Liutai - Costruttori di strumenti a cordaStefano Bertoli liutaio di MilanoPromotori: Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte e Fondazione Pro Canale
Dettagli progetto
Anno: 2022
Cliente: Laboratorio di Liuteria "Stefano Bertoli"
--
Tipologia: Website |
Website
--
Budget: [ probono ]
Parole chiave: artigiano | liutaio |

Liutailab.it è il sito Web del Laboratorio di Liuteria “Stefano Bertoli”, aperto a Milano nel 2017 da Stefano Bertoli, per la propria attività, ma con l’idea di ospitare altri liutai, creando uno spazio condiviso, occasione di scambio e crescita personale per questo tipo di artigiani.

Dopo la morte di Stefano, la famiglia (in collaborazione con Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte e Fondazione Pro Canale) ha voluto proseguire il suo progetto, aprendo questi spazi a giovani liutai, creando un sito Web e lanciando un bando per offrire opportunità alle nuove leve. Oggi ci lavorano due liutai ed è presente un incubatore per giovani liutai già diplomati e con una prima esperienza, desiderosi di mettersi alla prova nella professione.

Il sito Web è stato creato per presentare le attività del laboratorio (costruzione, restauro, formazione ecc.), il bando per i giovani liutai e permettere un contatto con chi lavora in questo spazio. Presenta anche un blog, per la pubblicazione delle novità.

Realizzato su piattaforma WordPress, impiega un tema di tipo blank per l’interfaccia grafica e l’uso di un page builder di tipo light. Lo sviluppo ha previsto:

  • attivazione di uno spazio in hosting presso il server personale di Dario Banfi, acquisizione del dominio Web, installazione della piattaforma WordPress;
  • raccolta ed elaborazione del materiale scritto e fotografico;
  • definizione dell’architettura informativa (IA);
  • creazione della struttura, delle pagine interne e di tutte le componenti grafiche;
  • creazione di un modulo di contatto;
  • impostazione della home page in stile “one-page“;
  • possibilità di effettuare il download del bando per accedere all’incubatore;
  • attivazione sistemi di firewalling e caching per migliorare protezione e performance del sito;
  • pubblicazione di una galleria di immagini per offrire una visita virtuale del Laboratorio.

A margine della produzione del sito, è stata configurata una casella di posta elettronica del Laboratorio e la trasmissione delle mappe XML del sito alla Google Search Console per l’indicizzazione del nuovo sito presso il motore di ricerca.

Ultima modifica: 2022-07-20T22:20:58+02:00 Autore: Dario Banfi